E’ di due denunce per uso di documenti falsi e 8.000 euro di sanzioni pecuniarie, il bilancio dell’attività di controllo, nel corso delle festività natalizie, da parte della polizia municipale di Terni, in particolare sulle auto immatricolare all’estero. Una di queste è stata sequestrata e depositata presso lo spazio franco dell’Agenzia delle Dogane in quanto, precedentemente immatricolata in Italia, era stata radiata dalla circolazione e poi reimportata sul territorio nazionale in regime di contrabbando, eludendo il pagamento dei dazi delle imposte doganali. Un’altra auto è stata sequestrata ai fini della confisca in quanto, anch’essa precedentemente immatricolata all’estero, era stata reintrodotta in Italia con una falsa immatricolazione estera. E’ stata poi ritirata una patente di guida ad un cittadino extracomunitario residente in Italia da oltre un anno, che non aveva ottemperato all’obbligo di conversione del documento. Infine gli agenti hanno sanzionato il proprietario di una vettura che circolava con i documenti assicurativi risultati contraffatti ed il veicolo è stato sequestrato. La municipale ha poi svolto controlli specifici sul trasposto internazionale abusivo di persone e cose da e per Paesi extra-europei: in quest’ambito gli agenti hanno elevato una sanzione amministrativa di oltre 4.000 euro e sequestrato un autocarro. Complessivamente sono stati 20 gli agenti impegnati nei vari servizi nella giornata di Natale e 22 in quella di Santo Stefano nelle aree centrali della città e per controllare l’afflusso di visitatori al presepe vivente della Cascata e nelle altre aree turistiche del Comune. Anche per la notte del 31 dicembre e per capodanno sono stati predisposti servizi specifici, con 22 unità in servizio, mentre i vigili al lavoro per l’Epifania saranno 28 nei diversi turni.