Tragico fatto di sangue – intorno alle 16 di oggi – a Perugia. Una donna di 40 anni, di professione avvocato, è stata uccisa con un colpo di fucile dal marito, un 43enne agente immobiliare.

E’ accaduto, al culmine di una lite, all’interno di una villetta che si trova nella zona della stazione ferroviaria del capoluogo umbro.

Secondo quanto sinora appreso l’uomo si sarebbe successivamente consegnato ai Carabinineri che stanno ora ricostruendo la dinamica dell’omicidio avvenuto proprio nel giorno in cui si celebra la giornata contro la violenza sulle donne.

La coppia ha un figlio di sei anni che al momento dei fatti sembra si trovasse in casa, ma che non avrebbe assistito al delitto.