Era già stata accusata di reati contro il patrimonio, commessi con otto ‘alias’ diversi, la romena di 45 anni arrestata dalla polizia di Orvieto mentre si aggirava con fare sospetto nelle vicinanze di esercizi commerciali. La donna era gravata, oltre che da un provvedimento di espulsione del luglio scorso, anche da un ordine di cattura per esecuzione della carcerazione, emesso dalla procura di Lecco, per circa otto mesi di reclusione. La 45enne, domiciliata a Civita Castellana, è stata notata e bloccata dagli agenti nei pressi della stazione ferroviaria, zona dove recentemente sono stati commessi dei furti.

E’ stata notificata invece in carcere ad Orvieto l’ordinanza di custodia cautelare emessa il 12 novembre scorso dal gip di Napoli, per reati in materia di stupefacenti, nei confronti di un tunisino di 44 anni che si trova già da tempo in cella sempre per reati di droga.