“La presentazione del nuovo sistema di identificazione, tramite il braccialetto elettronico, dei pazienti dell’Ospedale di Terni rappresenta il segno concreto e tangibile del grande e positivo cambiamento della rivoluzione digitale per la quale in Umbria ci stiamo da tempo impegnando”. Lo ha detto la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, intervenendo, questa mattina, alla presentazione della “identificazione digitale del paziente” avviata in via sperimentale nell’Ospedale di Terni. Presente, oltre al direttore generale dell’Azienda Ospedaliera “Santa Maria”, Andrea Casciari, l’assessore regionale alla sanità, Luca Barberini ed il Vicesindaco di Terni Francesca Malafoglia.

“Questa nuova tecnologia ha detto la Marini – cambia radicalmente lo stesso rapporto tra paziente e struttura sanitaria e, soprattutto, garantisce maggiore sicurezza e qualità delle prestazioni. Grazie a questo nuovo sistema si potrà formare una grande ‘banca dati’ utile anche alla ricerca e alla definizione di prestazioni sanitarie più utili ed appropriate”. La presidente ha inoltre ribadito come in questi anni “abbiamo investito molte risorse per realizzare le infrastrutture telematiche e in grado di favorire la digitalizzazione della pubblica amministrazione, consapevoli che ciò contribuisce a migliorare la qualità della vita dei cittadini e, nel caso della sanità, a garantire cure più efficaci per le persone”.

Dal canto suo l’assessore regionale Barbeniri ha rilevato come ”si continuerà ad investire in innovazione tecnologica e nuove tecnologie sanitarie, anche grazie alle risorse (pari ad oltre 20 milioni di euro) che la Regione Umbria è riuscita a rendere disponibili nel bilancio regionale per la sua prudente politica di spesa”.