Sono centinaia i capi risultati contraffatti sequestrati dalla Guardia di Finanza durante la “Fiera dei morti”, il tradizionale appuntamento fieristico che si e’ svolto nei giorni scorsi a Perugia. Due i clienti che sono stati sanzionati amministrativamente (rischiano una pena pecuniaria da 100 a 7.000 euro) per avere acquistato la merce nonostante – secondo la Gdf – fossero consapevoli della loro provenienza illecita.

Davvero importante, poi, il dispositivo di prevenzione messo in campo dalle Fiamme Gialle per impedire che i numerosi ambulanti di origine extracomunitaria, richiamati dall’importanza dell’evento anche da regioni limitrofe, occupassero gli spazi pubblici per commercializzare i loro prodotti contraffatti (borse, scarpe, giubbotti e accessori vari).