Anche a Terni, il prossimo fine settimana, partirà la seconda fase della sperimentazione del “drogometro”, il nuovo dispositivo in dotazione alla Polizia Stradale che permette di verificare, in pochi minuti, l’eventuale assunzione di stupefacenti da parte degli automobilisti. Il comandante provinciale della polstrada Katia Grenga ha ricordato come l’introduzione di tale dispositivo “permette all’Italia di adeguarsi agli standard europei e di avvicinarsi all’obiettivo Ue di riduzione dell’incidentalità stradale entro il 2020″. In particolare, grazie all’apparecchio gli accertamenti sullo stato di alterazione psicofisica verranno svolti – attraverso il prelievo della saliva – direttamente su strada e non in ospedale come avvenuto finora. Il risultato del test sarà quindi disponibile rapidamente e in caso di risultato positivo il ritiro della patente scatterà contestualmente. Il test sarà poi inviato, per l’ulteriore conferma, al Centro ricerche di laboratorio e tossicologia forense di Roma della polizia. I controlli a Terni partiranno nella notte tra sabato e domenica e proseguiranno, tra ottobre e novembre.