E’ di tre feriti il bilancio di una violenta lite, accaduta a San Gemini e scaturita, sembra, da futili motivi. Tutti sono stati denunciati dai Carabinieri. Si tratta di due fratelli di 21 e 37 anni e di un 41enne del posto. Quest’ultimo, oltreche di rissa e lesioni, deve rispondere anche dell’accusa di porto abusivo di arma da taglio, essendosi difeso con il coltello.

A dare l’allarme ai Carabinieri sono stati alcuni cittadini. Una pattuglia dell’aliquota rediomobile di Terni è immediatamente giunta sul posto non trovando, però, nessuno. Ma è bastato loro recarsi al pronto soccorso dell’ospedale di Terni per individuare due dei tre protagonisti della violenta lite, mentre in strada è stato trovato il terzo protagonista della rissa, il 41enne sangeminese, anche lui costretto a farsi medicare al pronto soccorso per i pugni presi in volto.

Ad avere la peggio è stato uno dei due fratelli, ferito con un coltello alla coscia sinistra è stato ricoverato e giudicato guaribile in 15 giorni.