E’ un 37enne cittadino iraniano il presunto responsabile di una rapina a mano armata messa in atto il 9 agosto dello scorso anno lungo il raccordo Perugia-Bettolle a Passignano sul Trasimeno.

L’uomo è stato individuato ed arrestato dalla squadra di polizia giudiziaria della polizia stradale del capoluogo regionale umbro.

Fingendo un controllo stradale di polizia dopo aver esibito un tesserino di riconoscimento, l’iraniano aveva intimato l’alt ad un’auto guidata da un marocchino residente a Collazzone, cui aveva portato via i 4.000 euro che il maghrebino aveva in tasca. Secondo quanto accertato dalla Polizia Stradale, il 37enne, attuando modalita’ analoghe a quelle della rapina in questione, il 31 agosto, a Faenza, in provincia di Ravenna, ne aveva compiuta un’altra ai danni di cittadini russi in transito a bordo della propria vettura.