Un 30enne imprenditore di Baschi è stato arrestato dai Carabinieri per detenzione e spaccio di droga. Complessivamente sono 10 i grammi di cocaina rinvenuti e sequestrati dai militari (anche in auto ed in casa) insieme ad una bilancina di precisione ed al materiale per il confezionamento delle dosi. I carabinieri in borghese del Nucleo Operativo e Radiomobile di Orvieto, nel corso di un servizio effettuato nella zona mirato alla repressione e contrasto dello spaccio di droga, nel transitare a Baschi nei pressi di un esercizio di ristorazione, hanno notato il 38enne titolare, noto in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, che, seduto sui tavoli all’esterno, stava parlando con un uomo più giovane con il quale ha scambiato un pacchetto di sigarette della stessa marca.

Nel pacchetto ricevuto dal 38enne c’erano 4 dosi contenenti 3 grammi di cocaina mentre, all’interno del pacchetto di sigarette dell’altro soggetto, un 30enne titolare di una locale struttura ricettiva che veniva fermato poco distante a bordo della propria autovettura, erano occultati 400 euro, il corrispettivo delle dosi appena cedute. Nell’autovettura dello spacciatore i militari hanno poi rinvenute altre 3 dosi alle quali si aggiungevano, al termine della perquisizione effettuata presso l’abitazione del “pusher”, 4 grammi dello stesso stupefacente suddiviso in dosi, una bilancina di precisione e il materiale per il confezionamento della sostanza.

Il 38enne veniva segnalato quale assuntore alla Prefettura ternana, mentre il 30enne, dopo aver passato la notte ai domiciliari presso la propria abitazione, veniva condotto all’udienza con rito direttissimo nel corso della quale il giudice ha convalidato l’arresto disponendo, in attesa della prossima udienza, la misura degli arresti domiciliari.