Sono stati sorpresi a girare per le vie di Castelviscardo con vari arnesi atti allo scasso nascosti in auto, cinque romeni tra i 21 e i 41 anni denunciati dai carabinieri. Nei loro confronti è stato anche emesso un foglio di via obbligatorio, con divieto di fare ritorno in provincia. I militari li hanno fermati lungo la strada provinciale 99, a bordo di un grande monovolume con targa bulgara. All’interno erano nascosti alcuni scalpelli, un piede di porco ed uno strumento di fattura artigianale destinato, secondo gli investigatori, ad essere utilizzato per forzare infissi di abitazioni. I romeni non hanno saputo dare spiegazioni in merito alla loro presenza nella zona e dagli accertamenti sono risultati senza occupazione e senza fissa dimora, oltre che già inquisiti in passato anche per reati contro il patrimonio.