E’ di oltre 200 mila euro l’ammontare dei beni sequestrati dalla Guardia di Finanza di Assisi ad una società di trasporti nazionali. Tra questi tre autocarri con rimorchio, tre rimorchi, un furgone e una trattrice stradale.

Nel corso dell’inchiesta quattro persone, tutte originarie della provincia di Perugia, sono state denunciate per reati che vanno dalla sottrazione fraudolenta del pagamento delle imposte alla bancarotta fraudolenta.

A causa dell’ingente esposizione debitoria verso l’erario, l’azienda è stata dichiarata fallita.

Le Fiamme Gialle stanno comunque ancora svolgendo accertamenti di carattere fiscale per ricostruire il volume d’affari complessivo dell’impresa e l’esatto ammontare dei redditi.