Sono quattro le truffe del finto incidente sventate nelle prime due settimane di agosto da altrettanti anziani di Orvieto. In tre casi i truffatori hanno chiamato a casa di tre donne raccontando che loro familiari avevano causato incidenti stradali mortali e si trovavano in stato di fermo. Hanno quindi chiesto denaro contante o oggetti in oro raccontando che sarebbero stati utili a coprire le spese legali. In un altro tentativo di truffa un uomo ha chiamato telefonicamente due coniugi qualificandosi come avvocato e dicendo loro che il figlio era stato arrestato e che lo stesso legale sarebbe passato a prendere personalmente i 2.500 euro per rimettere in libertà il giovane. I tentativi di truffa non sono stati portati a termine – hanno sottolineato i carabinieri – perchè le vittime si sono rivolte immediatamente ai militari.