Nascondeva in un cassetto della camera da letto una pistola clandestina, oltre ad 85 proiettili di vario calibro, un operaio di Terni di 54 anni arrestato dai carabinieri del nucleo investigativo. Si trova ora ai domiciliari. L’uomo – già inquisito in passato – è stato fermato dai militari in un locale nei pressi dell’ospedale. Durante la perquisizione della sua abitazione i militari hanno scoperto l’arma, una semiautomatica Browning calibro 6,35 con relativo munizionamento, non censita nelle banche dati delle forze di polizia. In un garage è stata trovata l’altra parte dei proiettili. Le armi ed i proiettili sono stati sequestrati per svolgere gli accertamenti di natura tecnico-scientifica e capire se l’arma sia stata eventualmente utilizzata per attività illecite.