Con periodiche visite di cortesia, in pochi mesi, dal novembre 2014 al marzo scorso, aveva rubato tutto l’oro che una 84enne sua vicina di casa possedeva, per poi rivenderlo nei compro oro della zona.

Abusando, inoltre, della fiducia che la famiglia dell’anziana riponeva in lei, ha truffato anche la figlia facendole sottoscrivere un finanziamento spacciato per una firma di avallo per un prestito per dare un lavoro al proprio figlio.

Protagonista di questa vicenda una 30enne orvietana che è stata denunciata dalla Polizia per furto in abitazione continuato aggravato e per truffa.