Si è impossessata delle offerte – esposte in un bar – destinate alle cure di una bambina di 10 anni gravemente malata. Per questo, una ternana di 32 anni, sorvegliata speciale di pubblica sicurezza, è stata arrestata dalla polizia per la reiterata violazione delle prescrizioni. Ha provato a negare le sue responsabilità, ma è stata inchiodata dalle immagini dell’impianto di video sorveglianza dell’esercizio pubblico.

Il personale della Squadra Volante l’ha rintracciata a casa di una donna, anch’essa pregiudicata.

La Questura di Terni fa sapere come la 32enne, soltanto nell’ultimo anno, sia stata arrestata o denunciata almeno una ventina di volte per la violazione della sorveglianza speciale e per reati predatori. Tra i furti contestati anche quelli compiuti all’interno dell’ospedale di Terni, nei confronti di anziani e malati ricoverati.