Sottoscritto, in Umbria, un protocollo operativo, relativo al 2015, per il potenziamento stagionale dei dispositivi di prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi.

A firmarlo i rappresentanti della Regione dell’Umbria, delle due Prefetture di Perugia e Terni e della direzione regionale dei Vigili del Fuoco.

“Una intesa – spiega una nota prefettizia – che consente all’organizzazione regionale di prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi di integrarsi mediante il potenziamento temporaneo dei dispositivi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco”.

In particolare, viene istituito un servizio articolato in squadre operative dei vigili del fuoco, che saranno dotate degli automezzi e delle attrezzature necessarie allo svolgimento delle attivita’. Inoltre, il protocollo prevede che personale qualificato degli stessi vigili del fuoco prenda parte alle attivita’ della sala operativa unificata permanente e che, nel momento in cui la situazione richiedesse l’impiego di vigili, i comandi provinciali di Perugia e Terni provvederanno ad inviare sul luogo le squadre preposte in base alle indicazioni della sala operativa. Tutti i firmatari si sono infine impegnati ad assicurare il reciproco scambio di dati ed informazioni riguardanti le attivita’ di lotta attiva agli incendi boschivi.