Era sprovvista di assicurazione e la revisione era scaduta l’auto del 45enne perugino suicidatosi, ieri sera, in un locale attiguo al pronto soccorso dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia”.

L’uomo, che si è impiccato usando il cavo di un computer, era in attesa di essere medicato per una lieve escoriazione ad un braccio riportata in seguito all’incidente che lo aveva visto tamponare un suv, il conducente del quale e’ rimasto illeso.

Nessun messaggio per spiegare il motivo del gesto. Secondo la Polizia, il 45enne, che lavorava regolarmente, stava attraversando una situazione di disagio economico.