Nel corso di una violenta lite in casa per futili motivi, ha prima colpito l’amico al naso poi gli ha gettato della candeggina sugli occhi: una 40enne di Terni è stata denunciata dai carabinieri per lesioni personali aggravate. A chiedere l’intervento dei militari in un’abitazione di zona Papigno è stato l’uomo aggredito, un 50enne anche lui ternano, che ha riportato una prognosi di 30 giorni. I due, entrambi disoccupati e con una precedente relazione sentimentale, erano a casa dell’uomo quando è nata la lite. Dopo un pugno della donna al naso dell’amico, che gli ha procurato la fuoriuscita di sangue, fra i due è cominciata una colluttazione, al termine della quale la 40enne, mentre stava cercando in bagno di togliersi il sangue dai vestiti nuovi, ha gettato la candeggina sul volto dell’amico che si era affacciato sulla porta. L’uomo, dopo un veloce risciacquo degli occhi e la chiamata al 112, ha chiuso la 40enne fuori della porta di casa, dove è stata trovata dai militari all’arrivo sul posto. I due hanno continuato ad insultarsi anche di fronte ai carabinieri. Il 50enne, trasportato al pronto soccorso del Santa Maria, non ha voluto sporgere querela, ma nei confronti della donna si è comunque proceduto d’ufficio.