Oltre 300 grammi di hascisc sono stati sequestrati dai carabinieri ad un operaio di 32 anni di Montefranco, arrestato dopo essere stato sorpreso a cedere una dose ad un cliente. Il giovane, che lavora in una ditta del posto ed ha precedenti specifici, è stato bloccato in seguito ad un servizio di controllo che i militari hanno posto in essere osservando gli spostamenti del ‘cliente’, un disoccupato di 29 anni di Ferentillo, noto come tossicodipendente. I due sono stati visti incontrarsi nel parcheggio degli impianti sportivi di Arrone, dove si sono scambiati 6 grammi di hascisc per la 40 euro. All’operaio sono stati sequestrati i soldi e i due grammi della stessa sostanza che aveva addosso, mentre nella sua abitazione sono stati trovati, in camera da letto, tre panetti da 100 grammi ciascuno di hascisc, l’occorrente per pesare e confezionare le dosi, oltre a cinque coltelli a serramanico con lame di varie lunghezze.