Si è conclusa con quattro denunce e l’identificazione di numerosi giovani, l’attività di controllo dei parchi cittadini di Terni da parte della polizia, disposta anche a seguito di alcune segnalazioni dei residenti. I servizi si sono concentrati in particolare nella zona della Passeggiata, in viale Trento e al parco Rosselli. Qui, ieri pomeriggio, la Squadra Volante e il Reparto Prevenzione Crimine hanno controllato un gruppo di ragazzi formato da nove ternani e due stranieri, tra i 15 e i 25 anni, trovati insieme ad un ghanese che è stato visto dagli agenti armeggiare dietro una siepe, dove sono state trovate sei dosi di marijuana e una di hascisc. Il giovane africano, di 21 anni, che aveva con sè 120 euro in banconote di diverso taglio, presumibilmente provento dello spaccio, è risultato residente a Milano, dove gli era stata rifiutata la protezione internazionale, decisione contro la quale aveva presentato ricorso: condizione, questa, che ne ha determinato l’inespellibilità. E’ stato denunciato per detenzione ai fini dello spaccio. Tra i ragazzi identificati, un ternano minorenne è stato trovato in possesso di una dose di hascisc e quindi segnalato in prefettura come assuntore di stupefacenti. Durante i controlli alla Passeggiata, sono stati invece denunciati un nigeriano di 42 anni ed un filippino di 19, entrambi senza documenti. Infine ieri sera l’attività di controllo contro spaccio e degrado si è estesa a corso Tacito dove, davanti alla farmacia comunale, sono stati identificati numerosi giovani che quotidianamente bivaccano nella zona, bevendo alcolici fino a tarda notte. Un ternano di 51 anni, che si è rifiutato di fornire le proprie generalità, opponendo resistenza agli agenti, è stato denunciato.