Si allunga la lista dei comuni ai quali non può avvicinarsi Luciano Porcari, il 75enne di Orvieto scarcerato alla fine di maggio dopo aver scontato 21 anni per l’omicidio della ex convivente Roberta Zanetti, avvenuto nel 1994. Il tribunale di Terni, accogliendo la richiesta presentata dalla procura, ha infatti disposto il divieto di entrata a Perugia e Corciano, dove vive un magistrato che in passato si è occupato delle vicende giudiziarie di Porcari. Il suo legale, che si era opposto al provvedimento durante la camera di consiglio, sta valutando se impugnare l’ordinanza. Dopo la scarcerazione il 75enne era stato sottoposto alla libertà vigilata e all’obbligo di firma, due volte a settimana, nella questura di Terni, inoltre non può avvicinarsi a quattro comuni dell’Orvietano.