L’ex Presidente della Ternana Calcio, Francesco Zadotti, è tornato in libertà.

Il tribunale del riesame di Roma ha infatti revocato il provvedimento degli arresti domiciliari nei suoi confronti accogliendo il ricorso presentato dal suo legale, l’avvocato Nicola Madia.

Zadotti, era rimasto coinvolto in una indagine condotta dalla Procura della Repubblica di Viterbo, denominata “Vento di Maestrale” ed inerente la gestione dei rifiuti nella città laziale che, lo scorso 3 giugno, aveva portato all’arresto di 9 persone con l’accusa di truffa, frode in pubblica fornitura, falso materiale, falso ideologico e abuso d’ufficio.