Destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Terni per rapina, una volta rintracciato dagli agenti è stato sorpreso in possesso di un etto di hascisc: per questo un romano di 36 anni, residente in città, è stato arrestato dalla Squadra Mobile ternana. L’uomo è stato fermato nei pressi della sua abitazione al termine di un servizio mirato. Quando gli agenti, coordinati dall’ispettore superiore Ruggero Isernia, gli hanno comunicato il provvedimento restrittivo a suo carico (per poco meno di un anno di carcerazione), il trentaseienne si è rifiutato, spalleggiato dai suo familiari, di farli entrare. Poi, grazie al legale del 36enne, è stata svolta una perquisizione domiciliare, durante la quale, all’interno di un’intercapedine dell’armadio della sua camera da letto è stato trovato un panetto di hascisc ancora confezionato e tutto il materiale per per preparare le dosi. Sequestrato anche un blocco notes con nomi e importi dei possibili destinatari della droga.