Rimane agli arresti domiciliari Angela Cioce, la colf di 48 anni accusata di essere la terza basista della rapina in casa in seguito alla quale, il 28 aprile scorso, è morto a Terni il 91enne Giulio Moracci. Il gip Simona Tordelli ha infatti respinto la richiesta di revoca della misura cautelare presentata dai difensori della donna. Secondo il giudice permangono i rischi di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato, oltre a quello di contatto con le parti offese.