Non avrebbe accettato la fine della relazione con un 66enne di Terni e per giorni lo avrebbe perseguitato, fino ad aggredire anche i carabinieri intervenuti sul posto in difesa dell’uomo: per questo una marocchina di 44 anni, regolare in Italia, è stata arrestata per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. La donna si trova ai domiciliari nella sede di una parrocchia cittadina. L’episodio è avvenuto in zona Cervino, dove risiede l’anziano: è stato lui a richiedere l’intervento della pattuglia in quanto, a suo dire, da ore la sua ex compagna era ferma davanti alla sua abitazione nella sua auto, come già altre volte in passato. La donna, oltre ad avergli danneggiato il citofono, lo avrebbe ingiuriato e minacciato di continuo, impedendogli di fatto di uscire di casa. La stessa donna ha raccontato ai carabinieri di sostare sul posto da vari giorni in quanto, dopo la rottura della relazione, voleva chiarirsi a tutti i costi con l’ex. Quando il 66enne è uscito di casa con i carabinieri per formalizzare la denuncia in caserma di quanto accaduto, la donna si è lanciata contro il ternano, per poi essere bloccata da uno dei due militari, aggredito con calci e pugni e rimasto ferito lievemente.