Sono coinvolti in un giro di spaccio di droga, secondo gli investigatori, moglie e marito arrestati dalla Squadra Mobile a Terni, dopo essere stati trovati in possesso di 100 grammi di cocaina dal valore di qualche migliaia di euro. L’uomo – un trentatrenne del posto – nei giorni scorsi era riuscito a sfuggire ad un controllo dei poliziotti della Volante, che lo hanno rincontrato e bloccato ieri nel centro città riconoscendolo come un noto spacciatore. I colleghi della Mobile, coordinati dal dirigente Alfredo Luzi con l’Ispettore Superiore Ruggero Isernia e l’Ispettore Capo Piero Lupi, hanno quindi perquisito i due appartamenti in uso al trentatreenne, sequestrando all’interno di uno di questi, dove era presente anche la moglie quarantaduenne di origine albanese, un sacchetto con i 100 grammi di coca purissima e varie dosi pronte ad essere vendute, oltre a bilancini di precisione, bustine di cellophane ritagliate, circa 1.000 euro e appunti con nomi accanto ai quali erano riportate somme di danaro. I due si trovano ora nel carcere di Sabbione.