Era destinata, secondo gli investigatori, al mercato locale, la cocaina – nascosta in un’aiuola del giardino condominiale – sequestrata ad un macedone di 33 anni denunciato dalla Squadra Mobile a Terni. L’uomo è stato individuato e fermato per un controllo durante un servizio svolto con l’aiuto degli agenti della Digos. Quando il presunto spacciatore, già noto alle forze dell’ordine, è passato in bicicletta, davanti ai poliziotti è stato fermato e durante il controllo sarebbe apparso nervoso. Gli investigatori hanno quindi deciso di perquisire la sua abitazione, dove sono stati trovati i resti delle bustine di cellophane che normalmente vengono utilizzate per il confezionamento della sostanza stupefacente da spacciare. All’interno di un’aiuola nel cortile condominiale, proprio sotto il balcone di casa del macedone, sono stati sequestrati un’altra busta di cellophane con all’interno 30 grammi di cocaina purissima e due cellulari.