È l’asfissia la causa per la quale è morto Giulio Moracci, il novantunenne deceduto durante una rapina in casa compiuta da tre romeni, poi arrestati dai carabinieri. È quanto ha confermato l’autopsia svolta dal dottor Luigi Carlini dell’istituto di Medicina legale dell’ospedale di Terni. A provocare il soffocamento sarebbe stata anche la posizione dell’anziano, riverso con il volto tra le coperte del letto, dopo essere stato legato dai rapinatori.