Un 50enne pilota d’aereo in servizio civile, e’ stato denunciato dai Carabinieri di Todi per minaccia grave e danneggiamento aggravato dopo che, al culmine di una lite familiare, avrebbe esploso alcuni colpi di arma da fuoco.

Non ci sono sono stati feriti dal momento che la pistola non sarebbe stata rivolta contro persone.

Il fatto e’ avvenuto la sera di Pasqua all’interno di un’abitazione della città umbra.

L’arma, detenuta regolarmente, è stata sequestrata dai militari.

Il pilota in questione, ora sospeso dalla compagnia aerea, aveva trasportato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo primo volo (era il 14 febbraio) tra Roma e Palermo dopo l’elezione al Colle.