Oltre 3.000 confezioni di medicinali scaduti, alle quali erano state apposte delle fascette false per prorogarne la validità, sono state scoperte dalla polizia, che ha denunciato a Terni due rappresentanti farmaceutici. Il materiale, suddiviso in 35 scatoloni, è stato trovato dalla Volante in un garage privato di un condominio. Le indagini svolte poi dalla Digos hanno permesso di individuare i due rappresentati, ai quali viene contestata l’accusa di detenzione a fine di commercio di prodotti parafarmaceuti.