È accusata di aver violato la sorveglianza speciale per commettere furti anche nelle corsie dell’ospedale di Terni, dove avrebbe rubato alcuni portafogli ai pazienti ricoverati. Si tratta di una 32enne ternana arrestata dalla squadra volante della locale Questura.

La donna, disoccupata e nota come tossicodipendente, era già stata inquisita in passato per una serie di reati contro il patrimonio, come furti e borseggi, ed era stata sottoposta per tre anni, dal febbraio 2014, alla misura della sorveglianza speciale.

La Polizia l’ha rintracciata a bordo di un’auto con un pluripregiudicato ternano. Ora è in attesa del rito direttissimo.