E’ accusato di aver cercato di abusare di una connazionale di 19 anni ospite a casa sua, amica della nipote, un romeno di 31 anni denunciato a Terni dalla polizia. La giovane è riuscita a scappare, ad avvertire i genitori e il 113. Era andata a casa dell’uomo insieme all’amica e tutti e tre hanno iniziato a bere, tanto che la diciannovenne si è sentita male e si è distesa sul letto. Mentre l’amica è uscita per fare compere, il romeno avrebbe tentato un approccio nei confronti della giovane, nonostante quest’ultima gli avesse detto di lasciarla stare. La 19enne è comunque riuscita a divincolarsi e fuggire. Quando gli agenti sono arrivati nell’appartamento hanno trovato ancora l’uomo semivestito. Oltre alla denuncia, nei confronti del romeno è stato richiesto il nulla osta all’allontanamento dal territorio nazionale. Lo straniero era già stato espulso dall’Italia per motivi di pubblica sicurezza, in quanto già inquisito per gravi reati tra i quali rapina, sequestro di persona, rissa, tentato omicidio, lesioni personali. Il 31enne aveva presentato ricorso all’espulsione, ma il tribunale di Terni, nel gennaio 2013 lo aveva rigettato.