Ha chiamato il 113 spiegando di volersi gettare dal quinto piano di un palazzo di Borgo Rivo, a Terni, ma l’intervento della polizia è riuscito a salvare un aspirante suicida. L’episodio, spiega la questura, è avvenuto ieri mattina, intorno alle 11,30. L’operatrice della sala operativa, con calma ed estremo tatto, ha intrattenuto l’uomo al telefono, senza mai permettergli di interrompere la comunicazione. Nel frattempo ha cercato di carpirgli più informazioni possibili per mandare una pattuglia sul posto, oltre al 118. Quando l’uomo ha spiegato dove si trovava, in poco tempo gli agenti sono arrivati davanti alla sua porta e non con poca fatica, sono riusciti a farsi aprire. L’uomo è stato subito messo in sicurezza ed affidato alle cure dei sanitari.