Aveva 48 anni il pescatore rinvenuto privo di vita, questa mattina, nelle acque del lago Trasimeno.

L’uomo, da qualche mese senza occupazione, era sceso in acqua nella zona di San Feliciano, a bordo di una piccola imbarcazione che e’ stata trovata rovesciata a circa 150 metri dalla riva.

A dare l’allarme è stato un amico non appena notata l’anomala posizione della barca.

Sul posto, oltre ai Carabinieri che stanno svolgendo accertamenti per stabilire le esatte cause dell’incidente, sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco che hanno provveduto al recupero del corpo.