Ha inveito contro gli infermieri e gli operatori del pronto soccorso, minacciandoli, poi, una volta arrivata la polizia, ha aggredito gli agenti: per questo un 28enne di Terni è stato arrestato dalla Squadra Volante all’ospedale Santa Maria per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L’episodio è avvenuto nel pomeriggio di ieri, quando il giovane è arrivato nella struttura ospedaliera per accompagnare il padre che lamentava un dolore al torace, iniziando subito a inveire contro i dipendenti. Il padre ha cercato di calmarlo tentando di giustificare il suo comportamento con il fatto che aveva bevuto, ma il ragazzo ha aggredito un infermiere. Quando sono arrivati i poliziotti, anche loro sono stati colpiti con calci e pugni. Uno dei tre poliziotti, soccorsi dai sanitari, è stato raggiunto da una gomitata al volto da parte del padre del 28enne, ancora sotto osservazione, che ha tentato di difendere il figlio. Il giovane era già stato inquisito in passato per spaccio di stupefacenti, rissa e vilipendio della Repubblica, delle istituzioni costituzionali e delle Forze armate.