I Carabinieri di Narni hanno rintracciato e tratto in arresto un 30enne romeno raggiunto da una misura restrittiva emessa nei suoi confronti dalla locale A.G. dovendo scontare, per rapina a mano armata in concorso, una condanna di 3 anni e 2 mesi di reclusione, 900 € di multa con l’aggiunta dell’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici.

Le indagini condotte dai militari della stazione di Collescipoli, hanno infatti accertato che lo straniero, disoccupato e residente a Narni, era uno dei due autori della rapina, messa a segno il 12 novembre del 2008, ai danni di un bar di via Narni a Terni. L’arrestato ed il suo complice, che nell’occasione aveva agito con il volto travisato e non è stato ancora identificato, avevano fatto irruzione verso le 21 nell’esercizio pubblico e, minacciando il titolare ed i dipendenti presenti con un coltello, avevano portato via dal registratore di cassa e dalla cassaforte un bottino di oltre 4.000 € in denaro contante e vari pacchi di gratta e vinci per un valore di circa 2.000 euro.