Uno aveva una pistola giocattolo nella cintura e munizioni in tasca, l’altro nascondeva droghe leggere in casa: per questo due giovani residenti a Terni, di 19 e 31 anni, sono stati denunciati durante i controlli svolti dai carabinieri in borghese del nucleo investigativo nella zona di Borgo Rivo. Il primo, uno studente del posto, è stato fermato dai militari, insieme ad alcuni amici, mentre era all’interno di una Fiat Punto parcheggiata in piazza della Meridiana. Il giovane aveva con sé una pistola a tamburo ad aria compressa, priva del tappo rosso, che poteva essere scambiata per una normale arma da fuoco. Il diciannovenne aveva anche due caricatori pronti all’uso ed una scorta di pallini sia di plastica che di piombo. Le indagini continuano per capire come mai lo studente detenesse l’arma giocattolo. Nel corso della perquisizione svolta a casa del 31enne, proprietario della Punto, residente nella zona ma originario di Roma, i carabinieri hanno poi sequestrato qualche grammo di hascisc e di marijuana, uno spinello e un bilancino di precisione.