Alla fine l’intera posta in palio che la Ternana si è portata a casa ci sta tutta! E’ vero, nel primo tempo ha accusato dei preoccupanti sbandamenti, con molti errori nei passaggi, con un baricentro troppo basso, ma nella ripresa la musica è letteralmente cambiata. Ternana più brillante, più manovriera con palla a terra e, soprattutto, crescita verticale nel rendimento di tutti i giocatori schierati.

I motivi del cambiamento tra primo e secondo tempo? Difficili spiegarli anche se non è la prima volta che si verifica un rendimento adeguato per un solo tempo. Probabilmente Attilio Tesser, che ha perso la mamma nel corso della nottata tra venerdì e sabato, nell’intervallo ha toccato le corde giuste, convincendo la squadra a sfruttare meglio la superiorità numerica a centrocampo e ad avanzare il baricentro per una migliore gestione degli spazi.

E questa volta è Fabio Ceravolo, uno dei giocatori più discussi in casa rossoverde ma è bene ricordare che ad oggi ha realizzato 6 gol come Avenatti, a realizzare il gol della vittoria che proietta la Ternana nella parte sinistra della classifica in una posizione sicuramente molto più rassicurante di quella che la squadra rossoverde aveva dopo la sconfitta di Varese. Guai, però, ad abbassare la guardia.

Da segnalare che a Pescara ha esordito dal primo minuto Antonio Palumbo, gran bella partita la sua, caratterizzata da personalità, buone giocate ad eccezione dei tre palloni sbagliati nei primi 15 minuti di gioco, e tempi di gioco davvero ragguardevoli. Senza considerare, poi, che nel primo tempo è andato per ben 2 volte al tiro di cui uno di poco sopra la traversa della porta di brignoli.

Nel corso del match è stato ammonito dal signor manganiello, buona la sua direzione di gara, anche Avenatti che, diffidato, dovrà saltare la gara interna con il Vicenza ed un giocatore con la sua potenza avrebbe fatto davvero comodo in un match che si preannuncia delicato e difficile.

A fine partita Radio Galileo ha intervistato il capitano rossoverde, Lito Fazio, che ha espresso la sua soddisfazione per i tre punti e per come la squadra ha reagito ad un primo tempo non certo trascendentale.

The video cannot be shown at the moment. Please try again later.