Un uomo di circa 30 anni originario della Basilicata è stato trovato morto, nel primo pomeriggio di oggi, all’interno di una struttura ricettiva di Arrone. L’ipotesi dei carabinieri è che il giovane sia deceduto a causa di un’overdose. Il trentenne, di passaggio nel ternano, era infatti nella sua camera, chiusa a chiave dall’interno, dove sarebbero state trovate tracce di sostanza stupefacente. A trovare il corpo senza vita dell’uomo, intorno alle 14, sono stati alcuni dipendenti della struttura. Vano l’intervento dei medici del 118, secondo i quali il giovane sarebbe morto a causa di un arresto cardiaco. Sono in corso accertamenti dei militari per verificare, oltre alla natura della droga, anche eventuali legami con la morte, sempre legata ad un’overdose, di un operaio di 41 anni, avvenuta sabato scorso a Terni.