Manette per un 30enne tunisino che le Forze dell’ordine di Perugia ritengono essere il responsabile della cessione di eroina ad un giovane di Viterbo deceduto, nel settembre del 2012, dopo avere usato la droga.

Al nordafricano, giunto a Perugia da Lampedusa nel 2009, gli inquirenti contestano, inoltre, una quarantina di episodi di spaccio di eroina e cocaina.

A bloccarlo, nel centro del capoluogo regionale umbro, il personale della squadra mobile e quello del reparto prevenzione crimine.