Singolare episodio, questa mattina, a Terni, dove un 50enne originario di Roma, incensurato e disoccupato, è stato denunciato per procurato allarme.

L’uomo, che soffrirebbe di problemi psichici, come accertato da una successiva visita medica ospedaliera, si è presentato presso la Prefettura di Terni affermando di appartenere all’Isis e di essere implicato in un traffico di armi.

Il fatto è accaduto intorno alle 11,30.

Una volta scattato l’allarme in Prefettura, la Digos ha attivato tutte le procedure previste, perquisendo la sua abitazione ternana e controllando i suoi movimenti bancari.

Sequestrato, inoltre, il pc che il 50enne aveva portato con se in Prefettura.