Trasportava in auto oltre 30 chilogrammi di sigarette di contrabbando un ucraino che stava viaggiando lungo la E45 nella zona di Todi con tutta la famiglia a bordo e che aveva nascosto alcune delle stecche anche sotto il seggiolino della figlia di quattro anni: l’uomo e’ stato arrestato dalla polizia stradale.

L’auto e’ stata fermata per un controllo da una pattuglia che aveva notato, dallo specchietto retrovisore, la sua repentina decelerazione durante un sorpasso di un autotreno.

All’interno si trovava la famiglia di nazionalita’ ucraina: padre e madre trentenni, e la figlia di quattro anni trasportata sul seggiolino assicurato al sedile posteriore. Nella cappelliera e nel bagagliaio, nascoste da coperte e valigie, sono state trovate numerose stecche di sigarette di contrabbando di varie marche e altre stecche, come detto, erano sotto il seggiolino della bambina, fermate con il nastro adesivo.

L’uomo e’ stato rinchiuso nel carcere di Spoleto e la moglie e la bambina sono state affidate al suo avvocato. La patente gli e’ stata ritirata e la vettura e’ stata sottoposta a sequestro penale.