L’attività di controllo dei Carabinieri della Provincia di Terni durante il ponte dell’Immacolata ha portato alla denuncia di 7 pesone, tre delle quali minorenni.

Durante un diverbio in campo per motivi di gioco avrebbe colpito al volto un calciatore avversario, procurandogli ferite giudicate guaribili in 40 giorni: per questo un attaccante ventiquattrenne del Real Quadrelli, squadra di prima categoria umbra, è stato denunciato per lesioni aggravate dai carabinieri di Montecastrilli. L’episodio è avvenuto domenica, durante una partita disputata in casa dalla squadra del giovane contro l’Acd Trevi. Nel corso del diverbio -

che ha coinvolto anche altri giocatori – ha riportato lesioni lievi anche l’arbitro donna dell’incontro. Personale del Nucleo Radiomobile ha denunciato per rissa un 16enne e due 15enni egiziani, tutti domiciliati a Narni e poi affidati ad una comunità per minori; i Carabinieri di Narni Scalo hanno denunciato per soggiorno illegale nel territorio nazionale un 31enne albanese pregiudicato che, già destinatario di decreto di espulsione, è stato rintracciato in via Tuderte; i Carabinieri di Terni, invece, hanno denunciato per inottemperanza al foglio di via obbligatorio emesso nei suoi confronti nel marzo scorso una 23enne romena pregiudicata, residente nel campo nomadi romano di via Salaria; infine i Carabinieri di Terni hanno denunciato per porto abusivo di arma bianca un 40enne pregiudicato ternano al quale i militari hanno sequestrato due coltelli entrambi con lama di oltre 20 cm.