E’ terminato poco fa l’incontro al ministero dello Sviluppo economico sulla vertenza Ast. La trattativa avrebbe fatto ulteriori passi avanti in particolare sulla questione legata all’Ilserv.

Le parti si rivedranno martedì prossimo.

Secondo il segretario nazionale della UILM Mario Ghini “oggi sono arrivati due segnali importanti: penso che martedi’ potranno esserci le condizioni per chiudere” il negoziato.

Ghini riferisce infatti che Ilserv ha firmato il contratto con Thyssen per il 2015 e il numero dei lavoratori che hanno dato la disponibilità  a lasciare l’azienda usufruendo degli incentivi e’ arrivato a 251.

“Ciò presuppone – spiega Ghini – che martedì  cada la pregiudiziale dell’azienda sui licenziamenti. Questo ci fa pensare che martedì si arrivi all’affondo finale. Restano da risolvere i punti relativi alla clausola sociale sugli appalti e al salario integrativo: esistono ancora delle distanze ma saranno oggetto del confronto”.

Passi avanti confermati anche da una nota del Ministero dello Sviluppo economico, secondo il quale “sono stati acquisiti elementi di novita’, in particolare riguardo al numero degli esodi volontari” e dei rapporti di fornitura con Ilserv.

Alla luce di queste novita il Mise “auspica che nei contatti che proseguiranno nelle prossime ore si possano creare le condizioni per arrivare alla conclusione dell’accordo definitivo nell’incontro gia’ fissato per martedi’ 2 dicembre”.

Al tavolo odierno, “convocato per analizzare lo stato di avanzamento dei negoziati in corso per risolvere la vertenza AST Terni”, presieduto dal ministro Federica Guidi, hanno partecipato l’a.d. del gruppo siderurgico Lucia Morselli e i sindacati.

“Durante la riunione – spiega ancora il Ministero – sono stati acquisiti elementi di novita’, in particolare riguardo al numero degli esodi volontari che l’azienda sta consuntivando e che potrebbero arrivare nella giornata di martedi’ al numero previsto, e quindi potrebbe decadere la clausola originariamente richiesta dall’azienda sull’esigibilita’ dei licenziamenti”.

Riguardo ai rapporti di fornitura con Ilserv, Ast ha confermato l’avvenuta firma dell’accordo di collaborazione tra le due aziende, che stabilisce le condizioni per la prosecuzione del contratto.