Un giovane albanese e’ stato sottoposto a fermo dai carabinieri di Assisi, perche’ sospettato di fare parte di un sodalizio criminale dedito alla commissione di furti in appartamento.

Il giovane e’ stato bloccato nella tarda serata di ieri a Ospedalicchio mentre era a bordo di una Bmw 330XD risultata rubata a Milano nei giorni scorsi, segnalata piu’ volte dai cittadini e sfuggita ai posti di controllo messi in atto dalle varie forze di polizia in tutta l’Umbria. Con i militari ha provato anche a fingersi un “normale” cittadino che aveva smarrito la strada.

Da settimane sono in corso indagini mirate a ricostruire i movimenti di una “banda” che imperversa in tutta la regione a bordo di macchine di grossa cilindrata commettendo furti e tutta una serie di altri reati contro il patrimonio. Oltre un centinaio i furti in appartamento denunciati alle varie forze di polizia, altrettanti i bar e i negozi svaligiati.

L’auto e’ stata individuata ieri intorno alle 20 nella zona industriale di Ospedalicchio, dove sono stati consumati diversi furti anche a danno delle aziende. Gli accertamenti svolti dai carabinieri in borghese hanno permesso di accertare che la Bmw era provento di furto e che al suo interno vi era una moltitudine di arnesi da scasso, pile, taglierini, ricetrasmittenti probabilmente usate per intercettare le conversazioni delle forze dell’ordine, guanti e un “mefisto”.

Il giovane si trova ora in carcere accusato di ricettazione, porto di strumenti atti ad offendere e possesso ingiustificato di chiavi alterate e di grimaldelli.