A seguito dello scoppio di un petardo ad alto potenziale, fatto deflagrare nel corso del secondo tempo della partita casalinga Ternana – Spezia, la Digos ha individuato e denunciato l’uomo che si è reso responsabile del gesto. In particolare, le immagini delle telecamere hanno ripreso sugli spalti della Curva Est, un individuo che, dopo essersi celato il volto con un cappuccio della felpa, nei pressi dei gradini inferiori della curva, ha acceso un involucro, lanciandolo nel vicino fossato; poco dopo si è sentito unoo scoppio con una forte deflagrazione e si è alzata una nuvola di fumo. Nonostante il tentativo di travisamento e la presenza di un bandierone che copriva la sua visuale, la persona non è sfuggita agli agenti della Digos, che hanno ripreso per intero la scena e, grazie alle immagini, hanno riconosciuto l’autore del gesto: un ternano di 34 anni, che ora risponderà di lancio di materiale pericoloso. Nei suoi confronti verrà applicato il Daspo, il Divieto di Accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni Sportive.