Catturato a Livorno dalla squadra mobile di Perugia un altro tra i latitanti tunisini che era tra i ricercati dell’operazione antidroga denominata “Show must go on”, che ha individuato un importante canale internazionale dello spaccio su piazza nel capoluogo umbro.

L’operazione si era chiusa con l’emissione di 34 misure di custodia cautelare in carcere e due di obbligo di dimora per associazione per delinquere finalizzata alla importazione, trasporto, raffinazione e commercio di stupefacente del tipo eroina e cocaina.

Le misure cautelari erano state eseguite a Perugia, Citta’ di Castello, Spoleto, Arezzo, Anghiari, Badia Tedalda, Empoli, Como, Barcellona Pozzo di Gotto e Roma.

Tra i tunisini ancora latitanti c’era appunto il referente livornese del gruppo, il tunisino di 39 anni arrestato domenica scorsa nella citta’ toscana dalla mobile perugina. Ora e’ rinchiuso nel carcere di Perugia.