Sindacati ed associazioni datoriali dal Prefetto Bellesini

Anche i lavoratori delle ditte terze dell’Ast sono scesi in piazza, questa mattina a Terni, in occasione dell’incontro in prefettura tra sindacati ed associazioni datoriali per discutere della decisione dell’azienda di tagliare del 20% l’importo dei contratti di appalto in essere, dando 24 ore di tempo alle imprese per decidere se accettare o venire sostituite. Davanti al palazzo del governo si è svolto un presidio organizzato dalle varie sigle sindacali di categoria. Sono circa un migliaio, secondo i calcoli della Cgil, i lavoratori che operano nelle ditte interessate alla problematica, dal settore della pulizia all’edilizia industriale, dalle manutenzioni ai trasporti. Le associazioni di categoria hanno lamentato anche ritardi nei pagamenti delle prestazioni già concesse all’acciaieria, con conseguente difficoltà nel pagamento degli stipendi. Il prefetto di Terni Gianfelice Bellesini si è impegnato a riferire le istanze di sindacati ed associazioni datoriali all’Ast, specificando però che sarà difficile instaurare un confronto sul tema.