Rappresenta uno dei pochi esempi in Italia di integrazione tra amministrazioni civili e militari in ambito sanitario

 

Firmata questa mattina, presso l’ospedale Santa Maria di Terni, una Convenzione con il comando dei Carabinieri dell’Umbria per l’istituzione di un “Osservatorio sulla salute”. L’accordo, che ha effetto dal primo ottobre al 31 dicembre 2017 salvo futuri diversi accordi tra le parti, rappresenta uno dei pochi esempi in Italia di integrazione tra amministrazioni civili e militari in ambito sanitario. I professionisti autorizzati ad operare presso la struttura dell’azienda in questa prima fase di avvio dell’osservatorio afferiscono alle seguenti strutture: chirurgia generale e specialità chirurgiche, chirurgia maxillo-facciale., clinica dermatologica, neurochirurgia e in generale dipartimento di neuroscienze, radiologia, ortopedia e traumatologia, medicina nucleare ed endocrinologia, urologia, rinologia e chirurgia, cardiologia, cardiochirurgia, ortopedia e patologia della mano, dermatologia allergologica e professionale, gastroenterologia ed endoscopia digestiva, nefrologia.

Sarà il Comando dei Carabinieri che, dietro richiesta del medico di base, provvederà ad effettuare le prenotazioni presso gli sportelli del CUP dell’Azienda ospedaliera, mentre i militari provvederanno autonomamente al pagamento del corrispettivo ticket (ove e nella misura in cui sia dovuto) attraverso i normali canali di riscossione previsti dall’Azienda.

Al microfono di Tele Galileo Roberto Boccaccio Comandante Legione Carabinieri Umbria ed Andrea Casciari Direttore Generale Azienda Ospedaliera

[jwplayer mediaid="484"]