Si svolge anche quest’anno a Narni l’edizione di Ephebia Festival che si terrà al Parco dei Pini “Bruno Donatelli” dello scalo il 10 e 11 settembre. L’associazione che porta il nome della rassegna ha organizzato il festival con la collaborazione dell’assessorato alla cultura del Comune di Narni e porterà in città nomi di livello nazionale. Confermata la Cittadella della Musica e dell’Integrazione che coinvolge associazioni locali e culturali operanti sul territorio, in particolare Arci, San Martino, Laboratorio Idea. Ci saranno stand di artigiani locali, un’area dedicata al food and beverage a cura di Ephebia, scuole di musica, liuterie e una programmazione esclusivamente dedicata ai ragazzi e ai bambini.

Gli organizzatori sottolineano che nel corso degli anni, il festival è diventato un appuntamento fisso per le associazioni locali che partecipano sempre con grande entusiasmo sapendo che l’ambiente positivo e propositivo che si viene a creare durante il principale evento annuale dell’associazione Ephebia è la piazza. Un luogo ideale per promuovere le proprie iniziative, scambiarsi idee e stringere relazioni durature che portano a realizzare progetti in rete, strumento essenziale per la crescita umana e culturale di un territorio. Il festival è incentrato sulla totale fruibilità dell’evento nel rispetto delle normative e sull’importanza della musica come strumento di condivisione e come valore collettivo. La direzione artistica è sotto la guida di Thomas el Honsali.

IL PROGRAMMA:

10 settembre/ una serata tutta Local

Apertura area stand e cittadella dalle h 18.00

A seguire:

Poetry slam a cura del collettivo Catena e di Matteo Paloni ( novità assoluta di Ephebia festival 2021)

Rio Sacro

Vinyasa and the Motherfunkers

 

11 settembre

Apertura stand e cittadella h 18.00

A seguire:

Pocaroba

Lorenzo Kruger

Il Muro del Canto